INDICAZIONI PRE TRATTAMENTO

Prima di effettuare la seduta di dermopigmentazione è necessario mettere al  corrente l'operatore se si soffre delle seguenti patologie:

EMOFILIA
DIABETE MELLITO
EPATITE TIPO A,B,C,D,E,F
HIV
MALATTIE DELLA PELLE

MALATTIE NEUROLOGICHE

MALATTIE EMOCOAGULATIVE
ECZEMA
ALLERGIE (comunicare quali)
MALATTIE AUTOIMMUNI
E' O E' STATO PREDISPOSTO ALL'HERPES
MALATTIE INFETTIVE
EPILESSIA
PROBLEMI CARDIOVASCOLARI

PROBLEMI DI CICATRIZZAZIONE DELLE FERITE

 

E' necessario avvisare tempestivamente l'operatore se:
Si assumono regolarmente medicinali;

Si seguono terapie Ormonali;

Si assumono prodotti termogenici;

Si è in stato di gravidanza o allattamento;

Si è portatori di pacemaker.

 

Nelle settimane che precedono il trattamento bisonerà evitare:

- esposizione prolungata al sole che provochi scottatura o abbronzatura;

-  lampade solari;

- fare trattamenti esfolianti, schiarenti , peeling o laser;

 

24 ore prima del trattamento

- Non si dovranno assumere Alcool o Droghe

- Non si dovranno assumere medicinali antinfiammatori o anticoagulanti (Aspirina, Tachipirina, Aulin, Oki, ecc..)

- limitare assunzione di caffeina e nicotina: in particolar modo il giorno  del trattamento se possibile evitare totalmente.

- idratare adeguatamente la pelle.

 

Non potrà sottoporsi al trattamento se nelle 24 ore precedenti:

- abbia subito interventi chirurgici;

- abbia effettuato tatuaggi o pearcing

 

Non potrà sottoporsi al trattamento in caso:

- di febbre alta;

- di malattie Infettive

- sia sotto l'effetto di droghe o alcool

 

 

E' necessario aver compreso inoltre che:

 

1) nei giorni successivi alla seduta di trucco permanente il pigmento si scurirà temporanemente a causa di un naturale processo di ossidazione.


2) il fenomeno di ossidazione del pigmento può durare per un periodo che va da 5 a 10 giorni circa, durante i quali compariranno delle crosticine più verosimilmente simili a pellicine scure.


3) durante questo  periodo di ossidazione  il trucco permanente potrà apparire ingrandito e di un colore differente da quello definitivo.

Temporaneamente potranno apparire vuoti e le sopracciglia potranno sembrare differenti ed irregolari a causa dei fenomeni ossidativi.

In nessun caso potrà essere anticipata la data del ritocco perchè oltre al fatto che non è possibile lavorare su cute lesa prima di 40 giorni non sarà possibile stabilire quale è il risultato reale e definitivo del lavoro.

Anche dopo aver effettuato un ritoccho periodico non sarà possibile tornare a lavorare sulla stessa zona prima dei 40 giorni per le stesse ragioni di cui sopra.


4) Le crosticine (o pellicine scure) non dovranno essere toccate o rimosse o si comprometterà il risultato della dermopigmentazione.


5) Una volta cadute le crosticine il lavoro apparirà chiarissimo, quasi invisibile e gradatamente riaffiorarà in un periodo di circa 28gg.


6) Il trattamento di dermopigmentazione si compone di 2 sedute "obbligatorie" che nella stragrande maggioranza dei casi sono sufficienti al raggiungimento di un risultato soddisfacente. Tra la prima e la seconda seduta,in genere viene mantenuto solo il 30% del pigmento ed è il motivo per cui occorre sempre la prima seduta obbligatoria di rinforzo. Non si esclude, che su particolari tipologie di pelle, o su pelli già trattate, anche dopo la seconda seduta, il lavoro potrebbe risultare non soddisfacente richiedendo delle sedute aggiuntive di rinforzo, non comprese nel prezzo stabilito per le prime due.


7) Il lavoro sarà considerato completo solo dopo che il cliente si sarà sottoposto alle necessarie sedute di rinforzo. É normale che, dopo ciascuna seduta, possano presentarsi zone mancanti a causa della reazione della pelle, ma non per questo sarà possibile anticipare le sedute di ritocco prima del tempo previsto, in quanto il colore potrebbe riapparire e perché non é possibile lavorare su zone non guarite completamente. Le sedute  di rinforzo potranno essere eseguite unicamente ad un minimo di 40/60 giorni l'una dall'altra e per nessuna ragione potranno essere anticipate in quanto, come già detto, la pelle prima di questo periodo non è trattabile. 

 

8) La durata del trucco permanente è soggettiva e dipende da numerosissimi fattori quali età, stile di vita, assunzione di farmaci,  tipo di pelle  e tipo di effetto scelto . La durata media, in buono stato, di un trattamento di trucco permanente in genere è di circa 6/8 mesi, con casi che arrivano fino a 12 mesi ed altri più difficili che necessitano di sedute di rinforzo molto ravvicinate.


9) Il pigmento nel tempo perde di intensità e nitidezza (sbiadisce) in quanto bioriassorbibile e la velocità con cui questo accade è estremamente soggettiva. Questo tempo é variabile da 2 mesi a 2 anni.

 

10) Devi essere consapevole che il trucco permanente non sostituisce in alcun modo il make up tradizionale che dovrà essere comunque utilizzato per ottenere più definizione se desiderata. Il trucco permanente,migliora, ma non sostituiscce il make up.  E' quindi normale che un solo pelo o un piccolo vuoto debba essere compensato con il make up tradizionale. Negli effetti pelo é naturale  che vi siamo differenze tra destra e sinistra ed é naturale che continuino a verificarsi, anche dopo più sedute, anche a causa della natura della pelle che potrebbe non trattenere il colore su determinati punti.

 

 

DARE CONFERMA ALL'OPERATORE DELLA COMPRENSIONE E DELL'INTEGRALE LETTURA DEL PRENSENTE DOCUMENTO. 

IN CASO DI DUBBI CHIEDERE DELUCIDAZIONI